A che punto siamo?

Mi ero ripromesso di mantenere questo blog attivo, di dedicare spazio a pensieri e riflessioni a margine della mia attività didattica. Ma non mi sembra di esserci riuscito.

È un po’ una vecchia storia che si ripete: quella del tempo che manca, della mancanza di momenti dedicati alla scrittura, del posticipare e di lasciare le cose in sospeso.

Non che siano mancati spunti di riflessione, eventi che mi hanno fatto pensare al mio ruolo di insegnante, alla mia presenza fisica in una classe, al mio lavoro in ambito educativo.

Semplicemente non ho avuto la costanza di mettermi lì e tirar fuori le parole.

Promessa/proposta primaverile con me stesso: trovare un momento durante la settimana, fisso, in cui mi prendo il tempo per buttar giù due righe sulla settimana di scuola. 

Quindi un giorno del fine settimana, venerdì o sabato, con cadenza regolare, per vedere se ha senso riportare in questo blog le mie idee e i miei pensieri su quello che succede a scuola, magari agganciato a letture mie, a confronti avuti online e offline.

In cerca di definizione.